Gli ultimi giorni…

Come noto, stasera, per chi sta in casa e schiaccia il tastino maledetto del telecomando si becca “sporcasporca” con vespa che leccobarda il suo padrone satiro isterico sul tema: “il miracolo edilizio del più grande statista degli ultimi 150 anni”.

Prima considerazione: non ho troppa pena per chi cliccherà il telecomando, ognuno si fa male come può e vuole, nella maggior parte si tratta di maggiorenni. E’ vero, potrei loro suggerire almeno 10 modi per farsi male in maniera più creativa e utile, ma la libertà è la libertà.

Seconda considerazione: il vecchio satiro inaugura casette costruite dalla Regione Trentino, con buona parte di manodopera straniera. Quegli stessi stranieri che, eroicamente, cacciamo nel nostro bel mare.

Terza considerazione (e auspicio): se proprio volete stare in casa, vostra moglie/morosa ha il mal di testa, non avete uno straccio di amico per uscire a fare una bevuta, saltate su Rai3 (quella komunista) e guardatevi il film “La caduta. Gli ultimi giorni di Hitler” con un magnifico Bruno Ganz. Hitler chiuso nel bunker che delira su armate che non ci sono più, sulla riscossa alle porte. Mentre alle porte c’erano solo quei ragazzacci dell’Armata Rossa. Senza pretendere di immaginare paragoni impropri (la tragedia contro la farsa) però un certo delirio di onnipotenza, rabbia e vendetta a tappeto sono elementi che tornano in entrambi i casi. Le ultime raffiche di vonfeltren, le faide interne fra generali, la fucilazione del cognato, il ripudio della moglie tradita…Certo, là si era in un bunker, qui su soffici alcove, ma la paura di perdere il potere, il desiderio di portare tutti con sè nel gorgo finale, il non volere arrendersi alla morte, mi sembrano elementi interessanti.

Chissà che magari fra qualche anno non si vada tutti al cine a vedere “Il coccolone. Gli ultimi slanci del vecchio satiro“.

Per quanto mi riguarda io me ne vo al Rosebud a vedere “Videocracy“. So che soffrirò nel rivedere la storia televisiva del nostro povero paese, ma bisogna pur bere l’amaro calice. A casa, al ritorno, mi consolerò con un barattolo di gelato (a me la Nutella non piace).

Il trailer di “Videocracy” (rifiutato dalla RAI): http://www.youtube.com/watch?v=2_RkAOMd9tI



Gli ultimi giorni…ultima modifica: 2009-09-15T18:46:00+02:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento