Il mondo alla rovescia…

A Milano sarà intitolata una strada a Bettino Craxi. Il presidente Napolitano lo commemorerà. Che dire? “Il bello è brutto, il brutto è bello..”, si vive nel mondo alla rovescia, dove i ladri sono portati ad esempio e gli onesti sbeffeggiati. In quale paese si intitolerebbe anche un semplice piletto a bordo strada a un pregiudicato? In Italia questo e altro. Del resto cosa aspettarsi da questo paese? Onora i suoi simili, basta procedere per le solite strade: dimenticare il passato e poi reinventarlo per sdoganare tutto. Dimenticare, ad esempio, che i più feroci allora contro l’eroe sono quelli che oggi inneggiano al martire (littorio feltri inventò l’epiteto di “cinghialone”, la lega e il MSI esibivano cappi e divise da carcerato dedicate allo statista). Così ci hanno contato la frottola di craxi “riformatore e innovatore”. De che? Negli anni ottanta non fu fatta una riforma una, in compenso esplose il debito pubblico (era il 57% del reddito nel 1979, arrivò al 93% nel 1988) e iniziò a dilagare l’individualismo e un liberismo d’accatto che si è trascinato fino ad ora, mentre la corruzione diventava un elemento di distinzione, vantata ed esibita.

Se si esalta un contumace come craxi, propongo altre intitolazioni: Piazza Tanzi (a Parma), Corso Ciancimino (Palermo), Viale Corona (Roma), Via Franzoni (Cogne), oltre le già proposte via Bottai a Roma e le esistenti via Almirante, Balbo etc.

Il mondo alla rovescia…ultima modifica: 2009-12-29T15:37:00+01:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

1 Commento

  • riassunto delle puntate precedenti:

    15-7-2009
    Veltroni su Craxi: 
«Innovò più di Berlinguer»

    11-4-2007
    Fassino propone: anche Bettino Craxi nel pantheon del Partito democratico.

    Sferzante la replica di Stefania Craxi, la figlia di Bettino: «Suggerisco a Fassino di aggiungere nel pantheon anche Totò e Macario»

Lascia un commento