27 gennaio. Leggiamo “La notte” (E.Wiesel)

Venerdì 8 gennaio presso la Gabella di via Roma alla presenza di rappresentanti della scuola, degli istituti storici e di ricerca, delle istituzioni, dei sindacati, delle comunità degli immigrati e del mondo del teatro e dell’animazione si è tenuto l’incontro – promosso dal consigliere provinciale Marcello Stecco e da Lorenzo Capitani, Carmen Marini e Chiara Morelli – per promuovere la lettura de “La Notte” (del premio Nobel per la letteratura Elie Wiesel) in occasione del “Giorno della Memoria”, celebrazione istituita dieci anni fa per ricordare la tragedia della Shoah, delle leggi razziali, della persecuzione degli ebrei e di tutti coloro che hanno subito la deportazione, la prigionia e la morte nei campi di concentramento nazisti.

Sarà una lettura del testo in forma partecipativa, con 100 lettori che domenica 24 gennaio dalle ore 15 alle 19 si alterneranno per declamare ciascuno una delle pagine del libro nel contesto della Sinagoga di via de L’Aquila: nello stesso pomeriggio, presso la stazione ferroviaria, si effettueranno letture tratte da “Le donne e la Shoah” di Giovanna De Angelis.

L’amministrazione provinciale è quindi ora alla ricerca di cittadini interessati ad essere coinvolti nel progetto e disponibili per la lettura di uno stralcio del testo, che possono mettersi in contatto direttamente con i promotori attraverso i rispettivi indirizzi di posta elettronica (marcellostecco@gmail.com, capitanilorenzo@libero.it, carmen.marini@fastwebnet.it, ceres.m@libero.it, 27gennaio@istoreco.re.it, odescalchi@libero.it, massimo.storchi@fastwebnet.it, mammant@libero.it e antoniettacento@libero.it).

27 gennaio. Leggiamo “La notte” (E.Wiesel)ultima modifica: 2010-01-10T10:31:22+01:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento