Pover nano…..!

pericolo_di_morte.jpgSono stato incerto se inserire questa segnalazione nella consolidata rubrica “Aiutiamoli a vergognarsi” o crearne una nuova, tipo “Ai confini della realtà”, “Cambia spacciatore”, “ma daiii…”, comunque lascio giudicare ai miei cari coniglietti lettori. Il testo è tratto dal sito ufficiale del Movimento giovani padani (credo affiliato al Movimento cosmico venusiani e discendente della sezione di St:Pauli della Hitlerjugend ma certamente ispirato dal Mitivo Partito nazista dell’Illinois).

Preciso che è TUTTO VERO, non c’è satira che tenga. Valutate voi:

NO AL RAZZISMO!

SIAMO STUFI DI ESSERE TACCIATI DI RAZZISMO, QUANDO INVECE IL RAZZISMO VERO SI CONSUMA CONTRO DI NOI!

In tv abbiamo visto una publicità del Ministero delle pari opportunità… contro il razzismo…e dicono di contattarli nel caso in cui una persona si senta discriminata o vittima di atti di razzismo.

VISTO CHE NOI PADANI(*) SIAMO DISCRIMINATI CON UNA CERTA CONTINUITA’ E VIOLENZA, proponiamo di segnalare ogni atto discriminatorio nei nostri confronti…
chissà che poi non esca sui giornali qualche dato interessante…

GLI ESEMPI SONO TANTISSIMI E CERTE VOLTE DAVVERO SCONVOLGENTI, DATO CHE COLPISCONO SOPRATTUTTO LA POVERA GENTE CHE VIVE IN UNA DELLE REGIONI PADANE
Il Razzismo si coniuga in diverse maniere: si passa dal razzismo di Stato a quello singolare contro chi parla una delle lingue padane.
Alcuni esempi:

  • Lo stato italiano da’ un punteggio maggiore a chi viene da regioni diverse da quelle padane, quindi case popolari e posti di pubblico impiego non vengono dati ai cittadini poveri residenti nelle regioni padane.
    Come è possiible? La Costituzione non sancisce che i cittadini sono tutti uguali? Perchè alcuni devono godere di PRIVILEGI PER DIRITTO DI NASCITA, solo perchè vengono da regioni non padane?
  • Quante volte abbiamo sentito qualcuno farci osservazioni sgarbate quando osiamo parlare le nostre lingue locali?
  • Quante volte ci siamo sentiti tacciare di ignoranza solo perchè riportavamo la verità storica e archeologica sui celti? Quante volte ci siamo sentiti dire che le nostre bisavole erano tutte buone donne gioiose di venire inseminate dai legionari romani?
  • Quante volte hanno sminuito le nostre culture locali sostenendo che fossero fesserie per rozzi ignoranti?
  • Quante volte a scuola l’insegnate ha sostenuto che i cittadini delle regioni padane sono degli zotici ignoranti?
  • Adesso diciamo BASTA!

    Il Ministero delle Pari Opportunità ha creato l’U.N.A.R. (Ufficio Nazionale Anti discriminazione Razziale) ed ha istituito un numero verde.
    Noi intendiamo usarlo
    Stiamo raccogliendo tutte le testimonianze di razzismo contro di noi per mandarle al Ministero delegato per far finalmente valere i nostri diritti.

EPISODI DI RAZZISMO E VIOLENZA CONTRO I PADANI

  • Il nostro Movimento è sempre stato pacifico e non violento, ed ha subito nel corso degli anni numerosi atti di violenza gratuita e atti di razzismo inauditi.
    Quante volte avete letto sul giornale che una sede della Lega è stata distrutta o bruciata? Quante volte ai segretari della lega sono arrivati proiettili di pistola quale minaccia di morte? Tante, troppe per un paese democratico.
    L’episodio forse più clamoroso è stato nel 1996 quando le forze del disordine italiano hanno fatto irruzione illegalmente in un ufficio di un Parlamentare e hanno pestato a sangue l’On. Maroni, e poi lo hanno condannato per resistenza a pubblico ufficiale: oltre il danno la beffa.
    I giornalisti di regime ed i giudici corrotti sostengono che noi siamo i violenti, in realtà noi leghisti non abbiamo mai attaccato nessuno, non abbiamo mai reagito alle offese, non siamo mai stati partecipi di atti di violenza ne’ di razzismo. Se non fosse così, allora i giornali di regime ve lo avrebbero gia’ detto, e ce lo continuerebbero a rinfacciare.
    Noi siamo in tanti, noi siamo un popolo, e non abbiamo bisogno di reagire alle provocazioni di chi democratico non è. Noi in quanto autonomisti e rispettosi delle diverse culture, lingue e tradizioni e amanti della nostra terra e della nostra gente, non abbiamo e non avremo mai bisogno di scendere alle mani.

(*) Padani non vuol dire necessariamente leghisti.
Cosa si intende per padani? Tutti coloro che hanno cittadinanza in una delle regioni padane si definiscono padani.
Non è una definizione che riguardi le origini etniche o culturali o linguistiche, poichè basta essere padani anche da poco per subire le angherie dello stato italione: tasse più alte, accise del metano più alta, impossibilità di accedere alle case popolari o ad un pubblico impiego perchè, risiedendo in Padania, non si riescono ad avere punteggi sufficienti per essere inseriti in graduatoria.
Invitiamo quindi tutti i buontemponi a riflettere su questi dati di fatto.

Pover nano…..!ultima modifica: 2010-01-15T19:55:00+01:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento