Ritorno da Birkenau

DSC_0319.web.jpg

Le parole rimangono come sospese, dentro ognuno di noi.

Sperimentare tutta le debolezza dell’uomo nelle proprie carni, in un freddo dove anche un pezzo di pane secco diventa tuttto.

Lo sento, lo assaggio, lo mastico, mentre il vento fa piangere gli occhi, ma lo so bene:

non è solo vento.

Ritorno da Birkenauultima modifica: 2010-03-06T18:25:00+01:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento