Apr 24, 2009 - Senza categoria    3 Comments

Oltre il fascismo…

Sui muri di Roma sono apparsi manifesti fascisti a firma “Vita est Militia”. Uno  di essi recita “25 aprile 1945. Foibe, via Rasella, Triangolo Rosso. Questa la vostra Resistenza”. Tutto normale: foibe, via Rasella e triangolo rosso sono 3 degli argomenti più gettonati dai (neo)fascisti dei giorni nostri per la loro personale riscrittura della storia. Un altro manifesto si conclude con una esplicito e perentorio “Oltre il fascismo nulla!”: su questo siamo d’accordo, oltre il fascismo c’è davvero il nulla, politico, etico, morale, storico.

Oltre il fascismo…ultima modifica: 2009-04-24T21:42:00+02:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

3 Commenti

  • Il presidente del consiglio dice che la festa della liberazione dovrebbe diventare festa della libertà. Non ci sono parole, veramente. Le uniche che mi sento di porre a commento delle sue geniali trovate sono queste affermazioni dell’amico Peppe:
    PEPPE SINI: NON RICONCILIATI
    No. Il 25 aprile non e’ la festa di tutti.
    Non e’ la festa dei razzisti della Lega.
    Non e’ la festa dei golpisti berlusconiani.
    Non e’ la festa dei neofascisti in carriera e al governo.
    Il 25 aprile e’ il ricordo del giorno dell’insurrezione antifascista.
    Il 25 aprile e’ la Resistenza che continua.
    Il 25 aprile e’ l’appello alla lotta che oggi e’ da condurre contro la guerra e contro il razzismo, per il riconoscimento di tutti i diritti umani a tutti gli esseri umani.
    No. Il 25 aprile non e’ la festa di tutti.

  • Cara Normanna, ti capisco, ma direi che oggi Berlusconi ha iniziato a dire cose serie anzichè stringere l’occhiolino ai nostalgici fascisti.
    Se le dice è un fatto due volte importante: evita di alimentare un argomentario becero, ci da ragione.
    Non dobbiamo essere arrabbiati per questo, anzi, forse potremo portare il livello della discussione politica un po’ più in alto rispetto ad oggi.

    Senza aver letto il suo discorso, nel mio blog ho scritto cose che ha detto anche Silvio. Dovrei rimanerci male?
    Io ci rimango bene, una volta tanto mi vien dato ragione.

    Poi bisogna vedere quanto tiene botta: la smentita o la doccia fredda sono la sua costante politica da sempre.

  • Il discorso di Berlusconi l’ho letto tutto. Non sposta di una virgola la mia opinione su di lui e sul fatto che nulla in lui e intorno a lui sia cambiato. Non mi ha fatto arrabbiare, soltanto preoccupare ulteriormente. E’ un grande imbonitore e ci cascano anche persone che non dovrebbero.. Questa frase, poi, mi ha raggelato. Leggetela bene e meditatela: “Con lo stesso spirito sono convinto che siano maturi i tempi perché la festa della Liberazione possa diventare la festa della Libertà, e possa togliere a questa ricorrenza il carattere di contrapposizione che la cultura rivoluzionaria le ha dato e che ancora “divide” piuttosto che “unire”.”

Lascia un commento