Moralista?

jpg_4258660.jpgInvecchiando, si sa, da incendiari si diventa pompieri, da giovani suini (forse) moralisti. Però. Leggo su un locale quotidiano (http://gazzettadireggio.gelocal.it/cronaca/2011/05/22/news/siffredi-e-il-gigolo-due-rocco-nella-notte-e-il-mito-resiste-4258659) del successo per l’arrivo in una discoteca di Castellarano di Rocco Siffredi. Le cronache riportano dell’entusiasmo femminile al cospetto del dotato pornoattore.

..E poi tante ragazze pronte a discutere con i body-guard per salire sul palco lasciando giù fidanzati e borsette (da una di queste spunta un «giocattolo» potenzialmente in grado di far concorrenza a Rocco). E mani ovunque, autografi su cosce e seni. Una ragazza: «Se vado in albergo con lui, non è una scopata; è una notte con un mito».

Sarà. Non vi affliggerò con noiose questioni moralistiche del tipo “Ma che famiglie metteranno su quelle coppiette in cerca di emozioni a Castellarano? o simili fanfaluche. Mi chiedo: spesso quelle “signorine” erano accompagnate dai rispettivi fidanzati, morosi, mariti (?). Non ho del genere maschile un altissimo concetto ma a ogni stron..ata c’è un limite. Mi viene a chiedere al primo a caso di quei “signori: porti la tua ragazza a vedere Rocco Siffredi, perchè?

a. Perchè ti ha rotto talmente le scatole che non ne potevi più?

b. Perchè pensi/speri che torni più scatenata di prima?

c. Perchè “tanto che male c’è”?

d. Perchè tu e lei, insieme, avete 1 neurone e mezzo nella scatola cranica?

Ogni lettore si darà la risposta che preferisce (io propendo per la d.), anche se sono in qualche modo affascinato (come capita nel caso dell’horror o del kitsch) dall’immagine di una signorina che, magari, sul tram o all’Ipercoop, inciampa (cosa non difficile visto i tacchi alpini in giro) e dalla borsetta lascia cadere, fra lo stupore di mamme, zie e nonne e controllori ACT, un accessorio fallico di notevoli dimensioni. Tranquilli, il gelo passerà subito quando la fanciulla proclamerà ad alta voce: “Sapete, ho visto Rocco Siffredi…!”

Moralista?ultima modifica: 2011-05-23T18:58:00+02:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

1 Commento

  • ma la domanda “vera” è: chi è quel nano bagonghi vestito di rosso sul palco?

    a parte ciò, sarei per la noia come spiegazione banale. e che un vibratore in più in borsa non sia sto gran problema, anzi… è ormai così ordinario da aver perso di trasgressione.

Lascia un commento