L’odio puro della Lega (G.Caliceti)

Riporto integralmente l’intervento di oggi dell’amico Giuseppe Caliceti su “Reggio 24h”:
Berlusconi fa pena, ma anche la Lega. Che schifo. Adesso, dopo che il manifesto razzista girava da mesi per internet, diventato l’immagine di una pagina di Facebook, di un gruppo, a cui aderiscono, tra gli altri, Bossi e quel cervellone di suo figlio. Il testo:”Immigrati clandestini: torturali! E’ legittima difesa”.

Torturateli, capite? Siamo arrivati a questo. La pagina Facebook chiamata “Lega Nord Mirano”. E vi sono legati da “amicizia” oltre 400 persone.

Accanto a nomi tradizionali della mitologia del Carroccio come “Attila flagello di Dio” e “padano guerriero”, anche Umberto Bossi e suo figlio Renzo, ideatore del gioco “Rimbalza il clandestino” (poi tolto da Fb dopo la denuncia di Repubblica.it).

Ma come possibile che gente del genere ci governi? Lo chiedo anche ai leghisti reggiani. Ma come si fa? Nella sua intervista a FestaReggio il sindaco di Reggio Emilia ha affemato che tra i leghisti ci sono amministratori bravi e giovani. Non ne dubitiamo, ma come fanno a sopportare queste cose? Perchè non le trovano scandalose come tutti gli altri cittadini italiani? Forse non sono italiani? Forse non sono cittadini?

Tra i nomi del gruppetto di Facebook anche Enzo Erminio Boso, già parlamentare leghista. E il giovane Roberto Cota, capogruppo alla Camera.

Tante, poi, le strutture del partito amiche, tra cui i giovani padani di Pavia e il gruppo Lega Nord di Vicenza. Cosa diranno i leghisti? Che tra i loro sindaci c’è anche un uomo di colore? Possibile che non capiscano che non è questo il punto? Possibile che non capiscano che così fomentano gli istinti peggiori?

Walter Veltroni, che quando era segretario del Pd si poteva occupare di tante cose di cui pare si occupi quasi di più adesso, è intervenuto: “Stamattina aprendo Facebook ho visto un’email inviatami da un’amica di Brescia: la foto che la sezione di Mirano della Lega Nord. Io credo che questo sia inaccettabile. E’ contrario a ogni forma di civiltà, prima ancora che alla nostra storia e alla nostra tradizione di emigranti”. Veltroni ha perciò annunciato: “Chiederò al ministro degli Interni Maroni di adoperarsi perchè venga immediatamente cancellato”.

Lo mettiamo, lo cancelliamo. L’importante è che se ne parli. Ma poi? Possibile che per affermazioni così gravi non ci siano contromisure e punizioni severe come quelle invocate tante volte dalla stessa Lega? Questa “non Tolleranza Zero”, questa “Intolleranza Mille”. Questo odio allo stato puro.

Mi stupisco che in questa Italia nessuno abbia ancora fatto un partito pro pena di morte. Sappiamo che la maggioranza degli italiani è a favore. A rigor di logica potrebbe vincere le elezioni alla grande.

L’odio puro della Lega (G.Caliceti)ultima modifica: 2009-08-28T09:42:00+02:00da pelikan-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento